Il diabete gestazionale può influire sia sulla salute della madre che del bambino, quindi l’importanza di rilevarlo e iniziare il trattamento in anticipo. I sintomi sopra elencati possono svilupparsi nell’arco di diversi giorni o settimane. Per queste persone sarà necessario misurare i livelli di glucosio che circolano nel sangue in vari momenti della giornata. Se la glicemia è costantemente alta per più giorni o settimane (oltre i 165 mg/dL) si è probabilmente in presenza di diabete ed occorre attivarsi per una cura. Solo se compaiono sintomi come, per esempio, urinare abbondantemente, specie di notte, o in caso di perdita di peso inspiegata, va sospettato un aumento della glicemia Dopo i pasti non bisogna invece avere valori glicemici superiori ai 180 mg/dL (entro una – due ore). Maggiore è il contenuto di carboidrati del pasto ( carico glicemico ), maggiore sarà l’aumento della glicemia durante la digestione. Questi sono anche sintomi comuni del diabete, la malattia più comune. Uricemia 8,40 (3,50 – 7, 20) For advertising, press releases and other opportunities: [email protected], Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web. ... spiega quali sono i valori normali della glicemia, quali sono le cause e i sintomi dell’iperglicemia e come contrastarla. Misurare la glicemia dopo pranzo è fondamentale per capire come reagisce il corpo in fase di digestione, ovvero quando avviene il picco glicemico (glicemia alta o glucosio alto).La nostra alimentazione si basa su due macronutrienti (vitamine e sali minerali) e su micronutrienti (proteine, grassi e carboidrati).Ogni alimento che viene assunto, viene metabolizzato dal nostro … A digiuno devono essere compresi tra i 65 e i 110 mg/dl. Quando la concentrazione di glucosio nel sangue, iperglicemia, si mantiene alta per troppe ore si può andare incontro a disidratazione e ad altre conseguenze correlate gravi. Bilirubina totale 1,08 (0 – 1,08) Antonio Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore. La glicemia postprandiale è un valore numerico che indica quanto glucosio è. Attiva i cookie strettamente necessari così da poter salvare le tue preferenze! Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo facciamo uso dei cookie. X 90 minuti glicemia a 110, dopo mezz’ora dall’arrivo e’ normale? La glicemia si alza decisamente dopo aver consumato dei pasti e diminuisce vertiginosamente nei momenti della giornata nei quali sei digiuna. mi sento un pò sollevato; ma comunque lunedì mi faccio spiegare la mia situazione, per controllare e ridurre questi valori; sopratutto i trigliceridi (come hai detto te). Redazione Medicinalive.com, Germano Ferruzzi In genere in ospedale al volo si accede in emergenza e….per una glicemia alta si potrebbero arrabbiare. L’alimentazione, i cibi e la dieta-tipo per prevenire iperglicemia, ipertensione e altre problematiche Dopo 10 giorni, però, i loro valori erano drasticamente scesi. Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nelle impostazioni. Cinzia Iannaccio Do il mio consenso affinché un cookie salvi i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento. Non è da considerarsi un valore assoluto in quanto oscilla in vari momenti della giornata, a seconda delle attività e pasti che vengono effettuati. In generale, secondo ciò che ho trovato, 270 come valore di glicemia è molto alto, sia a digiuno che dopo i pasti. Gli adolescenti e gli adulti affetti da diabete devono mantenere la loro glicemia prima dei pasti entro gli 80-150 mg/dL, ma sempre è opportuno rivolgersi ad un medico specialista per comprendere quale è il proprio valore della glicemia ottimale. I sintomi da tenere sotto controllo per scoprire se i valori glicemici sono troppo alti. Da limitare nelle quantità, ma non cancellare del tutto i carboidrati. Più a lungo la condizione non è trattata, più grave può diventare il problema. Molti dei sintomi della glicemia alta sono inoltre correlati tra loro, rappresentando la causa e la conseguenza diretta del sintomo stesso. In caso di glicemia alta è importante anche controllare la presenza di chetoni nelle urine: in caso positivo è importante rivolgersi immediatamente ad un medico, il rischio è di incappare in una condizione nota come chetoacidosi diabetica o coma diabetico, che può essere pericoloso per la vita. 2 Agosto 2015 il 10:26. This website uses cookies so that we can provide you with the best user experience possible. Nelle persone diabetiche o a rischio pre-diabete dopo la consumazione di un pasto ricco di carboidrati presenteranno una glicemia alta. ho 53 anni e la glicemia a 120, Cinzia Iannaccio Di base una persona sana dovrebbe avere a digiuno tra i 65 ed i 110 mg /dL di glucosio nel sangue; a partire dai 90-130 mg /dL di glucosio occorre prestare attenzione perché la glicemia alta è rischiosa anche se non si ha il diabete. Glicemia alta dopo i pasti: perché si alza e come controllarla Ogni volta che mangi, nel tuo organismo aumentano i livelli di glucosio nel sangue. Quando si ha la glicemia alta si corrono dei rischi che possono provocare danni all’organismo, vediamo quali e perché succede. I cookie strettamente necessari dovrebbero essere sempre attivati per poter salvare le tue preferenze per le impostazioni dei cookie. Sappiamo che la glicemia alta è il sintomo più importante del diabete, ma di per se stessa, l’iperglicemia può anche non dare segni specifici della propria esistenza: è una condizione spesso silente. Accetti di ricevere la newsletter giornaliera o settimanale Top news dal nostro sito. Proprio come scritto nel paragrafo Glicemia alta cosa mangiare. Di base una persona sana dovrebbe avere a digiuno tra i 65 ed i 110 mg /dL di glucosio nel sangue; a partire dai 90-130 mg /dL di glucosio occorre prestare attenzione perché la glicemia alta è rischiosa anche se non si ha il diabete. Alex, Cinzia Iannaccio La glicemia alta è una condizione in cui i livelli di glucosio nel sangue, a digiuno, superano i 100mg/dl (o le 5,6 mmol/l).. Il glucosio è uno zucchero necessario per la produzione di energia e il corretto funzionamento di molti organi del corpo umano. Ogni dieta va comunque vista nello specifico con un medico specialista. Ciao, lisa Glicemia alta, valore dopo pranzo e i rischi ovvero iperglicemia. Il celebre attore Brandon Lee morì il 31 marzo 1993 a Wilmington (Carolina del Nord), quando mancavano tre giorni alla fine delle riprese del film "Il Corvo". Con l’espressione glicemia alta, o anche iperglicemia, si indica la condizione in cui la concentrazione di zucchero (glucosio) nel sangue supera i livelli medi ottimali. medicinalive.com is part of the WELLNESS AREA inside the IsayBlog! È a dieta. Mantenere abilitato questo cookie ci aiuta a migliorare il nostro sito web. ... una condizione controversa con sintomi simili che avviene dopo i pasti ma con livelli di zucchero normali. Al mattino a digiuno sui 99/100, ma dopo pranzo è sempre sopra i 230. I valori della glicemia dopo pranzo non devono essere superiori ai 180 mg/dL (entro una – due ore). Leggi qui sui trigliceridi e se ti fa piacere, fammi sapere cosa ti ha detto il tuo medico Ciò significa che ogni volta che visiti questo sito web dovrai abilitare o disabilitare nuovamente i cookie. C e E), ISOTREX GEL Stiefel Laboratories (Isotretinoina), JANUVIA Merck Sharp & Dohme (Sitagliptin), KELO-COTE Advanced Bio-Technologies (Silicone), KETODOL AlfaWassermann (Ketoprofene/Sucralfato), LANTUS OPTISET Sanofi-Aventis (Insulina glargine), LATIXA Brecon Pharmaceuticals (Ranolazina), LENICALM Dolisos Italia (Estratti vegetali), LEVOREACT Jhonson & Jhonson (Levocabastina cloridato), LIPITOR BioIndustria Farmaceutici (Atorvastatina), LOMUDAL Aventis Pharma (Sodio cromoglicato), MAALOX Sanofi-Aventis (Magnesio Idrossido/Algeldrato), MALARONE GlaxoSmithKline (Atovaquone/Proguanil), MANTADAN Boehringer Ingelheim Italia (Amantadina cloridrato), METFONORM Abiogen Pharma (Metformina cloridato), MICARDIS Boeringher Ingelheim (Telmisartan), MIRACLIN Laboratorio Farmacologico Milanese (Dossiciclina), MIRCERA Roche (Metossipolietielglicole-Epotina Beta), MISOFENAC SeFarma (Diclofenac/Misoprostol), MUSCORIL Sanofi-Aventis (Tiocolchicoside), NEO BOROCILLINA Alfa Wassermann (Diclorobenzil), NEO OPTALIDON Novartis (Paracetamolo/Propifenazone/Caffeina), NEOFORMITROL MiPharm Spa (Cetilpiridinio Cloruro), ORTODERMINA SoFar Spa (Lidocaina cloridrato), OSANGIN Marco Antonetto (Dequalinio Cloruro), OSSITOCINA BIL Biologici Italia Laboratoires (Ossitocina), PEGASYS Roche (Interferone Alfa-2a pegilato), POLARAMIN Schering Plough (Desclorfeniramina maleato), PRADAXA Boehringer Ingelheim (Dabigatran etexilato), PURINETHOL Glaxo Wellcome (Mercaptopurina), QUADRASA Norgine Italia (P-aminosalicilato sodico), RAFFREDDOREMED Idosan-GlaxoSmithKline (Paracetamolo-dimetofrina-caffeina anidra-clorfeniramina-isopropamide ioduro), RATIONALE Manetti&Roberts (Destrano cloridato), REACTINE Pfizer (Cetirizina/Pseudoefedrina), ROBINUL AnPharm (Glicopirrolato/Neostigmina), RUSCOROID Sanofi-Aventis (Ruscogenine/Tetracaina cloridrato), SALMETEDUR GlaxoWellcome (Salmeterolo xinafoato), SEREVENT GlaxoSmithKline (Salmeterolo xinafoato), SILOMAT Boehringer Ingelheim (Clobutinolo), Sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS), SINVACOR MerckSharp & Dohme (Simvastatina), SOLPRENE FarmIgea (Prednisolone/Neomicina), SOMATOLINE Manetti&Roberts (Levotiroxina/Escina), STRATTERA Eli Lilly (Atomoxetina cloridato), SYMBYAX Eli Lilly (Fluoxetina/Olanzapina), TACHIFLU DEC Angelini (Paracetamolo/Acido ascorbico), TANTUM VERDE Angelini (Benzidamina cloridato), TETRABIOPTAL Farmila (Benzalconio cloruro/Tetraciclina), TRAVOCORT Schering (Isoconazolo nitrato/Diflucortolone valerato), UPRIMA Tap Pharmaceuticals (Apomorfina cloridato), VIACREME UniPharma (Mentolo e L-Arginina), VICKS FLU Procter&Gamble (Ibuprofene/Pseudoefedrina cloridato), VICKS VAPORUB Procter&Gamble (Mentolo/Canfora/Eucaliptolo/Trementina), VIRAMUNE Boeringher Ingelheim (Nevirapina), XAGRID Shire Pharmaceutical Contracts (Anagrelide), XELEVIA Merck Sharp & Dohme (Sitagliptin), XERISTAR Boehringer Ingelheim (Duloxetina cloridrato), YAZ Bayer (Etinilestradiolo/Drospirenone), ZANTAC Glaxo Wellcome (Ranitidina cloridato), ZANTREX Zoller Laboratoires (Estratti vegetali), ZAXADIN Sciclone Pharmaceuticals (Timosina alfa-1), ZERINOL Boeringher Ingelheim (Paracetamolo/Clorfenamina Maleato). Cliccando sulla pagina, effettuando lo scroll o chiudendo il banner, presti il consenso all’uso di tutti i cookie 20 Ottobre 2012 il 00:42, Grazie Cinzia, 28 Luglio 2013 il 20:56, Perdonaci se vediamo solo oggi il tuo messaggio, ormai siamo prossimi al lunedì. Glicemia alta dopo mangiato: le cause. Posso avere un parere? 8 Ottobre 2012 il 22:07. 26 Febbraio 2014 il 23:06, ciao io ho avuto 3 gravidanze con diabete e con la terapia di insulina dopo 10 anni dal primo parto il problema della glicemia sie ripresentato ho emoglobina 7.2 e sto seguendo una dieta senza carboidrati e vado a camminare un ora al giorno i valori sono tornati nella normalità, Angelo Essendo il glucosio essenzialmente introdotto nell’organismo con i cibi, il primo passo da fare per controllare la glicemia alta è sicuramente quello di optare per la giusta alimentazione che in generale deve aggirarsi tra le 1500 e le 1900 Kcal al giorno derivate essenzialmente da fibre (a foglia verde), ortaggi e frutta fresca (con moderazione perché zuccherina). Quando questo meccanismo si inceppa si arriva alla glicemia alta e dunque al diabete. Se disabiliti questo cookie, non saremo in grado di salvare le tue preferenze. Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. 23 Settembre 2015 il 22:58, Buona sera mia a mia mamma hanno trovato il valore della glicemia a 257 , può essere pericolosa ? 28 Gennaio 2013 il 09:26. ho avuto un’encefalita nel 2004. può essere la causa del valore costante del livello di Glicemia alto. Sintomi di diabete (aumentate urine, sete, perdita di peso inspiegabile) in presenza di un valore di glicemia misurata in un momento qualunque della giornata superiore a 200 mg/dl. La glicemia troppo alta dopo i pasti, o iperglicemia postprandiale, inizia prima del diabete di tipo 2, quando il … Pasto di oggi: orata alla piastra, carote lesse, un pezzetto di pane e un goccio di vino rosso. network whose license is owned by Nectivity Ltd. Nei soggetti sani la glicemia a digiuno di solito si attesta tra i 60 e i 99 mg/dl, mentre dopo i pasti può arrivare a 130-150 mg/dl, a seconda della quantità di carboidrati assunta. E’ importante tenere sotto controllo il peso corporeo. BF, matteo Nel soggetto adulto, già noto come diabetico, gli obiettivi nella grande maggioranza dei casi sono una glicemia a digiuno e prima dei pasti compresa tra 70 e 130 mg/dl, dopo due ore dai pasti fino a 140-180 mg/dl ed una emoglobina glicata inferiore a 7% (particolare test che valuta la glicemia nei tre mesi precedenti l'esame). Vi prego, se mi potete orientare a capire questi vi sarei tanto grato. 23 Marzo 2013 il 22:12, Ho glicemia dopo due ore dai pasti. Anche una iperglicemia lieve, se protratta nel tempo perché non diagnosticata può danneggiare l’organismo: i reni, il cervello, le arterie. Saluti C’è una sezione dedicata ai consulti online, la visiti e provi ad inserire lì la domanda ma non le garantiamo una risposta perché è impossibile fare una dianosi online ed è quello che lei in pratica sta chiedendo. Possono bastare 1 o 2 controlli alla settimana, a digiuno e/o 2 ore dopo il pasto principale. E’ vero infatti che questi sono maggiormente responsabili delle quantità di glucosio che si assumono, ma il loro indice glicemico può variare per molti fattori, come la cottura stessa: il pane e la pasta inoltre sono carboidrati complessi e dunque seppur con un alto indice glicemico, non danno un picco, ma rilasciano con gradualità lo zucchero nel sangue. You may use these HTML tags and attributes:
. Salve, ho avuto un attacco di glicemia a 900..a digiuno,dopo poco è rientrato nei parametri. Dopo i pasti, invece, o a seguito di un lungo digiuno, tali valori potrebbero variare. Potrai disiscriverti in qualsiasi momento grazie al link presente in ciascuna newsletter che ti invieremo. Fisiologicamente, l’organismo umano è dotato di un sistema di autoregolamentazione che consente di mantenere costante i livelli di glicemia nell’arco dell’intera giornata: questo grazie soprattutto a determinati ormoni in grado di aumentare o diminuire le concentrazioni di glucosio nel sangue a seconda dell’occorrenza. A digiuno, infatti, non dovrebbero verificarsi i comuni sintomi della glicemia alta, se essa si assesta intorno ai 60-70 mg/dl. In caso di glicemia alta è importante anche controllare la presenza di chetoni nelle urine: in caso positivo è importante rivolgersi immediatamente ad un medico, il rischio è di incappare in una condizione nota come chetoacidosi diabetica o coma diabetico, che può essere pericoloso per la vita. Comunque sia sei giovame e vedrai che con piccoli accorgimenti i tuoi trigliceridi torneranno normali senza danni, ma mi raccomando, dal dottore vai, che lui ne sa di sicuro molto più di me ed è importante accettarne le cause;=))) Cinzia Iannaccio Prova a scrivere, dopo il 31 agosto, alla nostra rubrica “Chiedi all’esperto” seguendo questo link Valori glicemia a digiuno e prima dei pasti 70-125 mg/dL Valori glicemia 2 ore dopo i pasti più bassi di 160-180 mg/dL. La sera prima avevo mangiato un pezzo di crostata. Il Quotidiano di Ragusa non riceve nessun contributo pubblico. 26 Luglio 2013 il 19:38. da esami fatti mercoledi e ritirati oggi ho scoperto di avere la glicemia a 248……..ho gia’ avvertito telefonicamente il mio medico curante che mi ha rimandato a lunedi’ mattina. Può dipendere da vari fattori, anche da quello che hai mangiato nei gg precedenti. 26 Ottobre 2012 il 20:24, ho la glcemia alta 134 poi da analisi su siero HbA1c-HPLC IL VALORE 7,1 VALORI DI RIFERIMENTO FRA 4,3- 5,9 MI CHIEDO ,ASPETTANDO UNA CONSULENZA DI UN SPECIALISTA, SE MI CONSIGLIATE UNA DIETA AGLICEMICA GRAZIE, Alfio Carlucci 4 Febbraio 2013 il 20:18. Glicemia 119 (60 – 106) Comunque non essendo noi medici la risposta sarebbe stata la seguente: Stai tranquillo e aspetta con calma lunedì, l’unico che può darti delle risposte è il tuo medico curante.Che conosce il tuo generale stato di salute.